Cosa è

Un contratto EPC (Energy Performance Contract, ovvero contratto a prestazione energetica) è un contratto con cui una ESCo (Energy Service Company) si accolla tutta o una parte dei rischi derivanti dall’ investimento in un intervento di efficienza energetica presso l’impianto o l’edificio di proprietà di un cliente finale, detto ‘beneficiario’. Fondamentalmente l’oggetto del contratto EPC risiede nell’individuare, nel progettare e nel realizzare un intervento, che incrementi l’efficienza energetica, tale per cui si possa giungere ad un risparmio di spesa sulla bolletta energetica del cliente.

Definizione del d.lgs 115/2008: ‘accordo contrattuale tra il beneficiario e il fornitore riguardante una misura di miglioramento dell’efficienza energetica, in cui i pagamenti a fronte degli investimenti in siffatta misura sono effettuati in funzione del livello di miglioramento dell’efficienza energetica stabilito contrattualmente’

La suddivisione dei rischi tra ESCO e cliente finale varia a seconda del tipo di contratto.

Tipologie di EPC

Nella formula contrattuale a “Risparmio Condiviso” i rischi associati all’intervento vengono contratti dalla ESCO che investe nel progetto di riqualificazione energetica del cliente finale, accollandosi il mantenimento e la gestione dell’impianto per l’intera durata del contratto. Il cliente finale dividerà i risparmi ottenuti con la ESCO a cui dovrà riconoscere il pagamento di un canone precedentemente stipulato tra le due parti.

Alla scadenza del contratto, l’impianto diventerà di totale proprietà del cliente finale.

La soluzione Contrattuale a “Risparmi Garantiti” prevede una suddivisione del rischio tra l’utente finale e la ESCO. Il cliente investe direttamente nel progetto di riqualificazione energetica proposto dalla ESCO, lasciando invece a quest’ultima la gestione e la manutenzione dell’impianto. In questo caso il cliente beneficia direttamente dei risparmi garantiti dall’impianto installato, riconoscendo al tempo stesso un canone alla ESCO per i servizi svolti.

Alla scadenza del contratto, l’impianto diventerà di totale proprietà del cliente finale e, in caso di mancato risparmio, la ESCO dovrà riconoscere all’utente la differenza.

Altre Pillole legate alla finanza

Noleggio Operativo
EPC
Leasing finanziario
SSP: Scambio Sul Posto