Monitoraggio dei Consumi

Vuoi conoscere i tuoi consumi energetici o quelli di un tuo cliente?

Scegli MONITORAMI di Rete Risparmio Energia!

  • Offerta pensata per clienti finali, installatori ed ESCO

    possibilità di noleggio, di installazione chiavi in mano, servizi personalizzabili

  • Ideale per il supporto nella redazione delle Diagnosi Energetiche

    secondo il DLGS 102/2014, obbligatorie entro il 5 Dicembre 2019

  • Esclusivo software per l'elaborazione dei dati di monitoraggio

    in grado di ottimizzare tutti i dati disponibili da distributore (csv), misuratori già installati, simulazione di profili e misuratori nuovi

  • Esclusivo configuratore online

    per scoprire comodamente e senza impegno una prima idea di costo dell’impianto di monitoraggio

  • Accesso all'iperammortamento al 250%

    grazie all’eventuale interconnessione con l’impianto produttivo (modulazione picchi, riduzione energia reattiva, eliminazione disturbi della rete ecc)

Monitoraggio

  • Ideale per

  • Campagna di misura
  • Impianto di monitoraggio
  • Eleggibilità all'Iper Ammortamento
  • Licenza SW di Energy Management e Supervisione
  • Accesso al portale RRE Premium per analisi energetiche
  • Rilevazione dati

  • Elaborazione Diagnosi Energetica

  • Noleggio
  • Impianto Basic

  • Ottimizzazione dei consumi

  • Installazione permanente
  • Impianto Pro

  • Immediata operatività

  • Installazione permanente

Scopri l'offerta limitata per il Pacchetto Pro:

  • Offerta speciale per l'accesso al portale RRE Premium

E in più:

  • Sconto speciale sulla diagnosi energetica

  • 4 Report periodici gratuiti

  • Articoli e video esclusivi sull'energia per le PMI

  • Studio di fattibilità e progetto del piano di misura

  • Installazione e disintallazione degli strumenti di misura

  • Campagna di misura di durata pari al ciclo produttivo

  • Fornitura dati rilevati in formato XLSX o CSV

Ideale per ottemperare all'obbligo di diagnosi energetica per grandi imprese ed imprese energivore

N.B.: l’installazione e la disintallazione possono essere affidati al proprio installatore di fiducia

  • Studio di fattibilità e progetto del piano di misura

  • Fornitura Dispositivi di Misura

  • Installazione dei dispositivi

  • Configurazione del Software

  • Campagna di misura di un periodo pari al ciclo produttivo

Ideale per iniziare un percorso di ottimizzazione dei consumi grazie al monitoraggio continuo

N.B.: l’installazione e la disintallazione possono essere affidati al proprio installatore di fiducia

  • Studio di fattibilità e progetto del piano di misura

  • Fornitura Dispositivi di Misura

  • Installazione dei dispositivi

  • Configurazione del Software

  • Campagna di misura di un periodo pari al ciclo produttivo

E in più rispetto al Pacchetto Basic

  • Accesso eslcusivo al portale RRE Premium

Ideale per garantire immediata operatività grazie all'accesso al portale RRE MONITORAMI versione PREMIUM

N.B.: l’installazione e la disintallazione possono essere affidati al proprio installatore di fiducia

Servizi aggiuntivi

  • Diagnosi Energetica secondo il DLGS 102/2014

    Eseguita da EGE certificati a seguito della campagna di monitoraggio

  • Rapporti Periodici sui consumi

    Personalizzabili in base alle esigenze

  • Perizia giurata pratica Iperammortamento

    Necessaria per accedere all’iperammortamento al 250% secondo il piano Industria 4.0

  • Finanziamento

    Attraverso la nostra convenzione con gli istituti di credito

Per un'offerta completa di tutto ciò di cui puoi aver bisogno

Diagnosi Energetica ai sensi del DLGS 102/2014

I Passi della diagnosi:

  • Analisi dei dati del sito

    attraverso la raccolta dei dati di consumo storici e l’intervista sul ciclo produttivo

  • Redazione dell'inventario energetico

    mappando e catalogando tutte le utenze energivore

  • Ripartizione dei consumi

     sia secondo le linee guida ENEA e sia secondo le tue esigenze

  • Creiazione di indici di performance

    e confronto con gli standard di mercato

  • Individuazione dele migliori opportunità di risparmio

    sia attraverso interventi gestionali che tecnologici

Rapporti periodici sui consumi

A scadenze prestabilite in funzione del ciclo produttivo, viene presentato un rapporto contenente:

  • Riepilogo dei consumi energetici monitorati e dei costi nel periodo considerato

  • Un confronto con i consumi e i costi storici dell'azienda

  • Confronto con gli indici di prestazione stabiliti in sede di diagnosi

  • Strategie per l'ottimizzazione ulteriore dei consumi e dei costi

Perizia Giurata

Per la fruizione dell’IPERAMMORTAMENTO per beni con valore maggiore a € 500’000 è necessaria una perizia tecnica giurata rilasciata da un ingegnere o da un perito industriale iscritti nei rispettivi albi, ovvero un attestato di conformità rilasciato da un ente di certificazione accreditato, attestanti che il bene possiede le caratteristiche tecniche necessarie.

Per beni di valore inferiore a € 500’000 è invece richiesta una dichiarazione del legale rappresentante.

Tuttavia sempre più imprenditori preferiscono richiedere comunque una perizia giurata anche per beni di valore inferiore ai € 500’000 per evitare di incorre in alcuna sanzione.

Finanziamento

Attraverso:

  • Individuazione miglior tipo di finanziamento

  • Verifica possibile accesso ad agevolazioni e bandi (es. Sabatini) ed eventuale cura della pratica

  • Proposta di finanziamento attraverso Isituto di Credito Partner

L'energia per le imprese italiane

  • Costo energetico costituisce per molti settori dal 4 al 12% del fatturato

    con punte ancora più alte in alcuni sotto-settori specifici

  • Mercato fortemente internazionale

    con grande importanza dell’export

  • Costo dell'energia rispetto ai competitor stranieri maggiore del 30%

    ovvero per essere competitivi, è necessario essere il 30% + efficienti.

  • Il costo può arrivare ad essere fino anche il doppio di quanto necessario

    in un’azienda in cui la spesa energetica non è monitorata

Prezzo Energia medi

Quanto conviene il monitoraggio?

Anche per le imprese molto accorte ai propri consumi:
  • Fondamentale per garantire competitività

    oltre ad essere un investimento ad altissima redditività

  • Un sistema di monitoraggio consente di ottenere vantaggi dal 3 al’9%

    se ben implementato, grazie alla sola individuazione di eventuali sprechi non rilevabili “ad occhio nudo”

  • Fino ad arrivare al 20%

    se abbinato a funzioni di controllo e supervisione

  • Importanti vantaggi anche dal punto di vista della corretta gestione degli impianti

    come il controllo della qualità dell’energia fornita dal distributore, che in alcuni casi può causare fermi o danneggiamenti

Esempio azienda Gomma-Plastica

Poniamo quindi come esempio un’azienda del settore gomma-plastica che fattura 10 milioni di Euro con una bolletta di 600’000 euro, che decide di installare un sistema di monitoraggio di 15 punti di misura ad un costo medio sovrastimato di 1000 euro a punto di misura, spendendo quindi € 15’000.

Ipotizzando ora un risparmio del 6% grazie al monitoraggio, si ottiene un risparmio annuo di € 36’000, con un tempo di ritorno di mezzo anno, senza considerare tutti gli altri benefici prima menzionati, compresa anche la possibilità di iperammortamento al 250%!

Tempi di Ritorno <<< 2 Anni!!

Secondo le Linee Guida ENEA, monitorare i consumi energetici è obbligatorio nell'elaborazione delle Diagnosi Energetiche se si se si superano i 100 tep di consumo, pertanto:

  • Per le Grandi Imprese

    non è automatico l’obbligo di monitoraggio (l’impresa potrebbe consumare meno di 100 tep), sebbene rimanga caldamente consigliato

  • Per le Imprese Energivore

    è sicuramente obbligatorio monitorare in quanto per definizione consuma +100 tep

  • Inoltre anche la quantità (in %) di energia da monitorare varia con i consumi totali

    come dalla figura qui accanto

  • Scopri se sei un'impresa obbligata ad eseguire la diagnosi e quanta % dei tuoi consumi devi monitorare

    grazie al nostro simulatore

Hardware

  • Contatori di energia

    per misurare la potenza attiva, potenza reattiva e fattore di carico energia

  • Multimetri

    per la verifica della qualità del vettore energetico

Software

  • Consultazione istantanea

    dei valori misurati

  • Creazione di pagine personalizzate

    per un’immediata consultazione dei dati

  • Raggruppare determinati misuratori e misure

    a seconda del centro di costo o del prodotto

  • Gestione allarmi

    sia via remoto che localmente

  • Archivio storico delle rilevazioni

    sempre consultabili e scaricabili

  • Elaborazione report periodici

    in formato analitico e grafico

Il Primo sistema di monitoraggio SW + HW in grado di ottimizzare tutti i dati disponibili da:

  • Distributore di energia (CSV)

  • Misuratori esistenti (CSV)

  • Simulazioni del profilo di consumo delle utenze

  • Misuratori in campo

  • Blockchain (beta)

I nostri vantaggi:

  • Puoi prendere confidenza con lo strumento prima di installare qualsiasi strumento

    grazie alla prova gratuita su tutte le funzioni che non richiedono misure in campo

  • Possibilità di ricostruire l'albero dei consumi

    sia per unifilare che per funzioni

  • Blockchain ready

    siamo pronti a rendere i tuoi dati sicuri e certi grazie alla blockchain

  • Il tuo tempo sarà dedicato solo all'interpretazione dei dati

    e non più sull’acquisizione e sull’elaborazione

VALUTA LA TUA SOLUZIONE

Prova gratis il nostro simulatore: è facile, veloce e gratis!

1: Inserisci i tuoi dati

Compila i campi necessari per effettuare un dimensionamento

2: Vedi i risultati

Visualizza i risultati del tuo dimensionamento!

VIDEO

Approfondisci la tua conoscenza del prodotto

FAQ

Frequently Asked Questions

Il monitoraggio energetico per le aziende permette di conoscere con certezza abitudini di consumo, identificare potenziali risparmi tramite azioni di correzione e avere una ripartizione dettagliata della spesa energetica tra i vari reparti.

Un adeguato sistema di monitoraggio consente la pianificazione e gestione degli interventi di efficientamento energetico sulla base di analisi prodotte dal sistema e monitorarne l’effettiva efficacia.

La realizzazione di un sistema di monitoraggio dei consumi può essere permanente o temporanea.

Il sistema prevede la fornitura di una rete di misuratori che permettono l’acquisizione di dati sul consumo di energia di tutte le aree aziendali e prevede l’utilizzo di un software per monitorare e gestire i consumi degli impianti.

Un sistema di monitoraggio permette quindi di:

  • Eleborare report periodici su dati di consumo reali;
  • Misurare ed elaborare i dati;
  • Segnalare eventuali criticità;
  • Attivare processi di efficientamento.

Per le imprese

Il Dlgs 102/2014 introduce l’obbligo ad eseguire diagnosi energetiche ogni 4 anni, a partire dal 5 dicembre 2015. Le imprese che hanno effettuato la diagnosi energetica nel 2015 e obbligate a rinnovarla nel 2019 sono:

  • Grandi Imprese (più di 249 persone, oppure fatturato annuo > € 50 mln, oppure attivo > € 43 mln) che non abbiano adottato sistemi di gestione ISO 50001 o EN ISO14001;
  • Imprese a forte consumo di energia altrimenti dette Energivori, (DM 05.04.2013) indipendentemente dalla loro dimensione.

Con questa imposizione il d.lgs 102/2014 obbliga, per le redazioni delle prossime diagnosi energetiche, il monitoraggio degli asset principali: nel 2015 le Diagnosi Energetiche sono state redatte con dati stimati, nel 2019 sarà obbligatorio effettuarle con dati misurati (conformi a standard nazionali ed internazionali: ISO, UNI, ect).

I consumi energetici devono essere monitorati entro dicembre 2017, perché le diagnosi energetiche nel 2019 dovranno basarsi sui dati dell’intero 2018.

Una volta redatta la diagnosi energetica, entro il 31 marzo di ogni anno, l’impresa deve inviare ad Enea una comunicazione attestante i risparmi conseguiti nell’anno precedente.

Il decreto 102/2014 rende obbligatorio per le grandi imprese e le imprese energivore la redazione della diagnosi energetica. L’impresa deve adempiere a tale obbligo entro il 5 dicembre dell’anno in corso pena sanzione amministrativa pecuniaria da 4.000 a 40.000 euro.

Si tratta di benefici atti a supportare e incentivare le imprese che investono in beni strumentali nuovi, in beni materiali e immateriali (software e sistemi IT) funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi.

L’iper-ammortamento consiste nella supervalutazione del 250% degli investimenti in beni materiali nuovi, dispositivi e tecnologie abilitanti la trasformazione in chiave 4.0 acquistati (o in leasing).

Il super-ammortamento è la supervalutazione del 130% degli investimenti in beni strumentali nuovi acquistati (o in leasing).

Per chi beneficia dell’iper-ammortamento c’è la possibilità di fruire anche di una supervalutazione del 140% per gli investimenti in beni strumentali immateriali (software e sistemi IT).

Il beneficio fiscale viene riconosciuto per gli investimenti effettuati entro il 31 dicembre 2018 ovvero fino al 30 giugno 2019, a condizione che entro la data del 31 dicembre 2018 l’ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione.

La fruizione avviene in maniera automatica in fase di redazione di bilancio e tramite autocertificazione

Per quanto riguarda il sistema di monitoraggio offerto da RRE, esso beneficia dell’iper-ammortamento in quanto è garantita l’interconnessione, ossia i sistemi di monitoraggio preposti sono in grado di scambiare informazioni con i sitemi interni (gestionali, di controllo, pianificazione, ecc.) o esterni all’azienda, basandosi su protocolli di comunicazione standard.

I dispositivi principali utilizzati per il monitoraggio dei consumi sono suddivisi in:

  • multimetri modulari e da incasso;
  • contatori di energia elettrica monofase, trifase, di impulsi;
  • misuratori di gas.

È presente un software di monitoraggio per monitorare i vettori energetici (elettricità, acqua, gas e aria) in modo semplice ed economico.

Caratteristiche del sistema di monitoraggio che proponiamo:

  • conveniente: rapido ritorno d’investimento grazie ai risparmi ottenuti;
  • scalabile: dimensionabile sulle tue esigenze d’impianto;
  • web based: accessibile via web da diversi dispositivi, anche in contemporanea;
  • completo: Misura dei differenti vettori energetici (elettricità, gas, acqua, etc.);
  • affidabile: Invio automatico via mail di allarmi e report;
  • rapido: Consultazione in real time dei valori istantanei;
  • dettagliato: Possibilità di costruire Data Log con campionamenti fino a 5 sec.;
  • sicuro: Estrema sicurezza dei dati grazie all’HTTPS e al backup giornaliero

Le Linee Guida per il Monitoraggio nel settore industriale per le diagnosi energetiche sono state pubblicate da ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico).

Il documento ha lo scopo di di fornire le indicazioni su come svolgere il monitoraggio dei consumi di energia per i soggetti obbligati ad eseguire le diagnosi energetiche.

INDIVIDUAZIONE DEI SITI

I criteri per individuare i siti sono i seguenti:

Per le imprese mono sito:

  • le imprese che nell’anno di riferimento abbiano avuto un consumo > alle 100 TEP.

Per le imprese multi sito:

  • tutti i siti classificati come industriali che abbiano avuto un consumo nell’anno di riferimento maggiore di 10.000 TEP;
  • nel caso di siti “industriali” con consumi uguali o inferiori a 10.000 TEP nell’anno di riferimento si applica la seguente clusterizzazione.

 

Per anno di riferimento si intende l’anno n-1 rispetto all’anno n-simo di obbligo.

Il campione prescelto sarà costituito da una percentuale decrescente di ciascun gruppo per fascia di consumo a partire dal 25% per la fascia di consumi più alta fino ad arrivare all’1% per la fascia più bassa. Il numero totale dei siti individuati con il suddetto campionamento potrà essere massimo 50.

In merito all’approssimazione del numero dei siti da inserire nei cluster il criterio è:

  • ove il risultato sia minore di uno, l’approssimazione sarà all’intero successivo, ossia 1;
  • ove il risultato sia maggiore di uno, l’approssimazione sarà commerciale.

Fonte: ENEA

L’obiettivo è quello di rendere affidabili, passando dalla stima alla misura, gli indicatori di prestazione generale dell’impianto per (i) processo produttivo, (ii) servizi ausiliari e (iii) servizi generali, in modo da poter individuare benchmark affidabili per il settore industriale e terziario. Oltre ai dati di consumo dei singoli vettori dovranno essere quindi forniti anche dati “affidabili” sulla produzione nel periodo di riferimento.

Per ciascun vettore energetico presente in sito (energia elettrica, gas naturale, gasolio, ecc.) occorrerà misurare i consumi di processo, dei servizi ausiliari e dei servizi generali secondo determinate percentuali definite successivamente.

Sono esclusi i vettori energetici il cui consumo totale incide per meno del 10% sul totale del consumo dei sito. Si ricorda comunque che la somma dei vettori energetici eventualmente esclusi non deve in ogni caso eccedere il 10% del consumo totale di sito.

Fonte: ENEA

Offerta

Monitoraggio

  • Ideale per

  • Campagna di misura
  • Impianto di monitoraggio
  • Eleggibilità all'Iper Ammortamento
  • Licenza SW di Energy Management e Supervisione
  • Accesso al portale RRE Premium per analisi energetiche
  • Rilevazione dati

  • Elaborazione Diagnosi Energetica

  • Noleggio
  • Impianto Basic

  • Ottimizzazione dei consumi

  • Installazione permanente
  • Impianto Pro

  • Immediata operatività

  • Installazione permanente

Scopri l'offerta limitata per il Pacchetto Pro:

  • Offerta speciale per l'accesso al portale RRE Premium

E in più:

  • Sconto speciale sulla diagnosi energetica

  • 4 Report periodici gratuiti

  • Articoli e video esclusivi sull'energia per le PMI

  • Studio di fattibilità e progetto del piano di misura

  • Installazione e disintallazione degli strumenti di misura

  • Campagna di misura di durata pari al ciclo produttivo

  • Fornitura dati rilevati in formato XLSX o CSV

Ideale per ottemperare all'obbligo di diagnosi energetica per grandi imprese ed imprese energivore

N.B.: l’installazione e la disintallazione possono essere affidati al proprio installatore di fiducia

  • Studio di fattibilità e progetto del piano di misura

  • Fornitura Dispositivi di Misura

  • Installazione dei dispositivi

  • Configurazione del Software

  • Campagna di misura di un periodo pari al ciclo produttivo

Ideale per iniziare un percorso di ottimizzazione dei consumi grazie al monitoraggio continuo

N.B.: l’installazione e la disintallazione possono essere affidati al proprio installatore di fiducia

  • Studio di fattibilità e progetto del piano di misura

  • Fornitura Dispositivi di Misura

  • Installazione dei dispositivi

  • Configurazione del Software

  • Campagna di misura di un periodo pari al ciclo produttivo

E in più rispetto al Pacchetto Basic

  • Accesso eslcusivo al portale RRE Premium

Ideale per garantire immediata operatività grazie all'accesso al portale RRE MONITORAMI versione PREMIUM

N.B.: l’installazione e la disintallazione possono essere affidati al proprio installatore di fiducia

Servizi aggiuntivi

  • Diagnosi Energetica secondo il DLGS 102/2014

    Eseguita da EGE certificati a seguito della campagna di monitoraggio

  • Rapporti Periodici sui consumi

    Personalizzabili in base alle esigenze

  • Perizia giurata pratica Iperammortamento

    Necessaria per accedere all’iperammortamento al 250% secondo il piano Industria 4.0

  • Finanziamento

    Attraverso la nostra convenzione con gli istituti di credito

Per un'offerta completa di tutto ciò di cui puoi aver bisogno

Diagnosi Energetica ai sensi del DLGS 102/2014

I Passi della diagnosi:

  • Analisi dei dati del sito

    attraverso la raccolta dei dati di consumo storici e l’intervista sul ciclo produttivo

  • Redazione dell'inventario energetico

    mappando e catalogando tutte le utenze energivore

  • Ripartizione dei consumi

     sia secondo le linee guida ENEA e sia secondo le tue esigenze

  • Creiazione di indici di performance

    e confronto con gli standard di mercato

  • Individuazione dele migliori opportunità di risparmio

    sia attraverso interventi gestionali che tecnologici

Rapporti periodici sui consumi

A scadenze prestabilite in funzione del ciclo produttivo, viene presentato un rapporto contenente:

  • Riepilogo dei consumi energetici monitorati e dei costi nel periodo considerato

  • Un confronto con i consumi e i costi storici dell'azienda

  • Confronto con gli indici di prestazione stabiliti in sede di diagnosi

  • Strategie per l'ottimizzazione ulteriore dei consumi e dei costi

Perizia Giurata

Per la fruizione dell’IPERAMMORTAMENTO per beni con valore maggiore a € 500’000 è necessaria una perizia tecnica giurata rilasciata da un ingegnere o da un perito industriale iscritti nei rispettivi albi, ovvero un attestato di conformità rilasciato da un ente di certificazione accreditato, attestanti che il bene possiede le caratteristiche tecniche necessarie.

Per beni di valore inferiore a € 500’000 è invece richiesta una dichiarazione del legale rappresentante.

Tuttavia sempre più imprenditori preferiscono richiedere comunque una perizia giurata anche per beni di valore inferiore ai € 500’000 per evitare di incorre in alcuna sanzione.

Finanziamento

Attraverso:

  • Individuazione miglior tipo di finanziamento

  • Verifica possibile accesso ad agevolazioni e bandi (es. Sabatini) ed eventuale cura della pratica

  • Proposta di finanziamento attraverso Isituto di Credito Partner

Vantaggi

L'energia per le imprese italiane

  • Costo energetico costituisce per molti settori dal 4 al 12% del fatturato

    con punte ancora più alte in alcuni sotto-settori specifici

  • Mercato fortemente internazionale

    con grande importanza dell’export

  • Costo dell'energia rispetto ai competitor stranieri maggiore del 30%

    ovvero per essere competitivi, è necessario essere il 30% + efficienti.

  • Il costo può arrivare ad essere fino anche il doppio di quanto necessario

    in un’azienda in cui la spesa energetica non è monitorata

Prezzo Energia medi

Quanto conviene il monitoraggio?

Anche per le imprese molto accorte ai propri consumi:
  • Fondamentale per garantire competitività

    oltre ad essere un investimento ad altissima redditività

  • Un sistema di monitoraggio consente di ottenere vantaggi dal 3 al’9%

    se ben implementato, grazie alla sola individuazione di eventuali sprechi non rilevabili “ad occhio nudo”

  • Fino ad arrivare al 20%

    se abbinato a funzioni di controllo e supervisione

  • Importanti vantaggi anche dal punto di vista della corretta gestione degli impianti

    come il controllo della qualità dell’energia fornita dal distributore, che in alcuni casi può causare fermi o danneggiamenti

Esempio azienda Gomma-Plastica

Poniamo quindi come esempio un’azienda del settore gomma-plastica che fattura 10 milioni di Euro con una bolletta di 600’000 euro, che decide di installare un sistema di monitoraggio di 15 punti di misura ad un costo medio sovrastimato di 1000 euro a punto di misura, spendendo quindi € 15’000.

Ipotizzando ora un risparmio del 6% grazie al monitoraggio, si ottiene un risparmio annuo di € 36’000, con un tempo di ritorno di mezzo anno, senza considerare tutti gli altri benefici prima menzionati, compresa anche la possibilità di iperammortamento al 250%!

Tempi di Ritorno <<< 2 Anni!!

Secondo le Linee Guida ENEA, monitorare i consumi energetici è obbligatorio nell'elaborazione delle Diagnosi Energetiche se si se si superano i 100 tep di consumo, pertanto:

  • Per le Grandi Imprese

    non è automatico l’obbligo di monitoraggio (l’impresa potrebbe consumare meno di 100 tep), sebbene rimanga caldamente consigliato

  • Per le Imprese Energivore

    è sicuramente obbligatorio monitorare in quanto per definizione consuma +100 tep

  • Inoltre anche la quantità (in %) di energia da monitorare varia con i consumi totali

    come dalla figura qui accanto

  • Scopri se sei un'impresa obbligata ad eseguire la diagnosi e quanta % dei tuoi consumi devi monitorare

    grazie al nostro simulatore

Hardware

  • Contatori di energia

    per misurare la potenza attiva, potenza reattiva e fattore di carico energia

  • Multimetri

    per la verifica della qualità del vettore energetico

Software

  • Consultazione istantanea

    dei valori misurati

  • Creazione di pagine personalizzate

    per un’immediata consultazione dei dati

  • Raggruppare determinati misuratori e misure

    a seconda del centro di costo o del prodotto

  • Gestione allarmi

    sia via remoto che localmente

  • Archivio storico delle rilevazioni

    sempre consultabili e scaricabili

  • Elaborazione report periodici

    in formato analitico e grafico

Il Primo sistema di monitoraggio SW + HW in grado di ottimizzare tutti i dati disponibili da:

  • Distributore di energia (CSV)

  • Misuratori esistenti (CSV)

  • Simulazioni del profilo di consumo delle utenze

  • Misuratori in campo

  • Blockchain (beta)

I nostri vantaggi:

  • Puoi prendere confidenza con lo strumento prima di installare qualsiasi strumento

    grazie alla prova gratuita su tutte le funzioni che non richiedono misure in campo

  • Possibilità di ricostruire l'albero dei consumi

    sia per unifilare che per funzioni

  • Blockchain ready

    siamo pronti a rendere i tuoi dati sicuri e certi grazie alla blockchain

  • Il tuo tempo sarà dedicato solo all'interpretazione dei dati

    e non più sull’acquisizione e sull’elaborazione

Dimensiona

VALUTA LA TUA SOLUZIONE

Prova gratis il nostro simulatore: è facile, veloce e gratis!

1: Inserisci i tuoi dati

Compila i campi necessari per effettuare un dimensionamento

2: Vedi i risultati

Visualizza i risultati del tuo dimensionamento!

Video

VIDEO

Approfondisci la tua conoscenza del prodotto
FAQ

FAQ

Frequently Asked Questions

Il monitoraggio energetico per le aziende permette di conoscere con certezza abitudini di consumo, identificare potenziali risparmi tramite azioni di correzione e avere una ripartizione dettagliata della spesa energetica tra i vari reparti.

Un adeguato sistema di monitoraggio consente la pianificazione e gestione degli interventi di efficientamento energetico sulla base di analisi prodotte dal sistema e monitorarne l’effettiva efficacia.

La realizzazione di un sistema di monitoraggio dei consumi può essere permanente o temporanea.

Il sistema prevede la fornitura di una rete di misuratori che permettono l’acquisizione di dati sul consumo di energia di tutte le aree aziendali e prevede l’utilizzo di un software per monitorare e gestire i consumi degli impianti.

Un sistema di monitoraggio permette quindi di:

  • Eleborare report periodici su dati di consumo reali;
  • Misurare ed elaborare i dati;
  • Segnalare eventuali criticità;
  • Attivare processi di efficientamento.

Per le imprese

Il Dlgs 102/2014 introduce l’obbligo ad eseguire diagnosi energetiche ogni 4 anni, a partire dal 5 dicembre 2015. Le imprese che hanno effettuato la diagnosi energetica nel 2015 e obbligate a rinnovarla nel 2019 sono:

  • Grandi Imprese (più di 249 persone, oppure fatturato annuo > € 50 mln, oppure attivo > € 43 mln) che non abbiano adottato sistemi di gestione ISO 50001 o EN ISO14001;
  • Imprese a forte consumo di energia altrimenti dette Energivori, (DM 05.04.2013) indipendentemente dalla loro dimensione.

Con questa imposizione il d.lgs 102/2014 obbliga, per le redazioni delle prossime diagnosi energetiche, il monitoraggio degli asset principali: nel 2015 le Diagnosi Energetiche sono state redatte con dati stimati, nel 2019 sarà obbligatorio effettuarle con dati misurati (conformi a standard nazionali ed internazionali: ISO, UNI, ect).

I consumi energetici devono essere monitorati entro dicembre 2017, perché le diagnosi energetiche nel 2019 dovranno basarsi sui dati dell’intero 2018.

Una volta redatta la diagnosi energetica, entro il 31 marzo di ogni anno, l’impresa deve inviare ad Enea una comunicazione attestante i risparmi conseguiti nell’anno precedente.

Il decreto 102/2014 rende obbligatorio per le grandi imprese e le imprese energivore la redazione della diagnosi energetica. L’impresa deve adempiere a tale obbligo entro il 5 dicembre dell’anno in corso pena sanzione amministrativa pecuniaria da 4.000 a 40.000 euro.

Si tratta di benefici atti a supportare e incentivare le imprese che investono in beni strumentali nuovi, in beni materiali e immateriali (software e sistemi IT) funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi.

L’iper-ammortamento consiste nella supervalutazione del 250% degli investimenti in beni materiali nuovi, dispositivi e tecnologie abilitanti la trasformazione in chiave 4.0 acquistati (o in leasing).

Il super-ammortamento è la supervalutazione del 130% degli investimenti in beni strumentali nuovi acquistati (o in leasing).

Per chi beneficia dell’iper-ammortamento c’è la possibilità di fruire anche di una supervalutazione del 140% per gli investimenti in beni strumentali immateriali (software e sistemi IT).

Il beneficio fiscale viene riconosciuto per gli investimenti effettuati entro il 31 dicembre 2018 ovvero fino al 30 giugno 2019, a condizione che entro la data del 31 dicembre 2018 l’ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione.

La fruizione avviene in maniera automatica in fase di redazione di bilancio e tramite autocertificazione

Per quanto riguarda il sistema di monitoraggio offerto da RRE, esso beneficia dell’iper-ammortamento in quanto è garantita l’interconnessione, ossia i sistemi di monitoraggio preposti sono in grado di scambiare informazioni con i sitemi interni (gestionali, di controllo, pianificazione, ecc.) o esterni all’azienda, basandosi su protocolli di comunicazione standard.

I dispositivi principali utilizzati per il monitoraggio dei consumi sono suddivisi in:

  • multimetri modulari e da incasso;
  • contatori di energia elettrica monofase, trifase, di impulsi;
  • misuratori di gas.

È presente un software di monitoraggio per monitorare i vettori energetici (elettricità, acqua, gas e aria) in modo semplice ed economico.

Caratteristiche del sistema di monitoraggio che proponiamo:

  • conveniente: rapido ritorno d’investimento grazie ai risparmi ottenuti;
  • scalabile: dimensionabile sulle tue esigenze d’impianto;
  • web based: accessibile via web da diversi dispositivi, anche in contemporanea;
  • completo: Misura dei differenti vettori energetici (elettricità, gas, acqua, etc.);
  • affidabile: Invio automatico via mail di allarmi e report;
  • rapido: Consultazione in real time dei valori istantanei;
  • dettagliato: Possibilità di costruire Data Log con campionamenti fino a 5 sec.;
  • sicuro: Estrema sicurezza dei dati grazie all’HTTPS e al backup giornaliero

Le Linee Guida per il Monitoraggio nel settore industriale per le diagnosi energetiche sono state pubblicate da ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico).

Il documento ha lo scopo di di fornire le indicazioni su come svolgere il monitoraggio dei consumi di energia per i soggetti obbligati ad eseguire le diagnosi energetiche.

INDIVIDUAZIONE DEI SITI

I criteri per individuare i siti sono i seguenti:

Per le imprese mono sito:

  • le imprese che nell’anno di riferimento abbiano avuto un consumo > alle 100 TEP.

Per le imprese multi sito:

  • tutti i siti classificati come industriali che abbiano avuto un consumo nell’anno di riferimento maggiore di 10.000 TEP;
  • nel caso di siti “industriali” con consumi uguali o inferiori a 10.000 TEP nell’anno di riferimento si applica la seguente clusterizzazione.

 

Per anno di riferimento si intende l’anno n-1 rispetto all’anno n-simo di obbligo.

Il campione prescelto sarà costituito da una percentuale decrescente di ciascun gruppo per fascia di consumo a partire dal 25% per la fascia di consumi più alta fino ad arrivare all’1% per la fascia più bassa. Il numero totale dei siti individuati con il suddetto campionamento potrà essere massimo 50.

In merito all’approssimazione del numero dei siti da inserire nei cluster il criterio è:

  • ove il risultato sia minore di uno, l’approssimazione sarà all’intero successivo, ossia 1;
  • ove il risultato sia maggiore di uno, l’approssimazione sarà commerciale.

Fonte: ENEA

L’obiettivo è quello di rendere affidabili, passando dalla stima alla misura, gli indicatori di prestazione generale dell’impianto per (i) processo produttivo, (ii) servizi ausiliari e (iii) servizi generali, in modo da poter individuare benchmark affidabili per il settore industriale e terziario. Oltre ai dati di consumo dei singoli vettori dovranno essere quindi forniti anche dati “affidabili” sulla produzione nel periodo di riferimento.

Per ciascun vettore energetico presente in sito (energia elettrica, gas naturale, gasolio, ecc.) occorrerà misurare i consumi di processo, dei servizi ausiliari e dei servizi generali secondo determinate percentuali definite successivamente.

Sono esclusi i vettori energetici il cui consumo totale incide per meno del 10% sul totale del consumo dei sito. Si ricorda comunque che la somma dei vettori energetici eventualmente esclusi non deve in ogni caso eccedere il 10% del consumo totale di sito.

Fonte: ENEA

IL TEMPO E' COME L'ENERGIA

Non bisogna sprecarne!

ARGOMENTI CORRELATI